Il carrello è vuoto.

Principi generali del diritto un ponte giuridico tra Italia e Argentina

C A T A L O G O / Diritto / Principi generali del diritto un ponte giuridico tra Italia e Argentina /

Sottotitolo

(Brescia, 9-10 maggio 2013)

Autore

AA.VV.

ISBN

978-88-7000-651-3

Numero Pagine

496

Anno

2015

Formato cm

17.0 x 24.0

€ 40,00 € 34,00

Sintesi

Riflettere sui principî generali del diritto (art. 12 delle Disposizioni sulla legge in generale del 1942) è compito difficile, per la molteplicità di significati e concezioni che, col tempo, la scienza giuridica ha loro attribuito; si intrecciano tra loro, infatti, diverse prospettive, da quella storico-filosofica a quella civilistica, da quella lavoristica a quella pubblicistica e internazionalistica.
Il libro, muovendosi nella logica del sistema giuridico romanistico, si pone l’obiettivo di individuare e analizzare tali principî, apprezzandoli come mezzo per superare le chiusure, di stampo marcatamente statual-legalista, a cui potrebbero tendere i singoli Paesi, se considerati individualmente. Una lettura ‘aperta’ di questi principî, infatti, consente di raccordare l’esperienza giuridica dei singoli ordinamenti con il ‘sistema’ più ampio di cui essi sono indiscutibilmente parte. Attraverso la chiave dei ‘principî generali del diritto’, e dei ‘principî generali del diritto latinoamericano’ in particolare, si riesce a individuare all’interno degli ordinamenti un formidabile fattore di unificazione/agglomerazione, che non vuole mascherare le diversità attraverso l’adozione di un modello etero-imposto, ma intende viceversa valorizzare le ragioni di unificazione rese evidenti dalla comune matrice romanistica. In tal modo, i ‘principî’ finiscono per essere un formidabile strumento di unificazione del diritto e costituiscono un vero e proprio ‘ponte giuridico’, che raccorda tra loro i vari ordinamenti nazionali (con particolare riferimento alle esperienze di Italia e Argentina), valorizzando le ragioni di affinità e spingendo nel contempo verso l’omogeneizzazione delle soluzioni giuridiche di volta in volta prescelte sia dal legislatore che dagli operatori pratici del diritto dei due Paesi, senza però cancellare le peculiarità di ognuno. Il libro pertanto affronta diverse problematiche, sia riguardanti l’individuazione e l’emersione di questi ‘principî generali del diritto’ nella cultura giuridica europea e latinoamericana, sia individuando il comune quadro storico di riferimento, sia, infine, ragionando sulle dinamiche più immediatamente applicative dei principî così individuati: l’imporsi di un diritto sovrannazionale (come le normative europee o la Carta dell’Unione europea del 2000), in vista di un condendo Codice civile europeo, giustifica l’interrogarsi non solo sulla tematica in generale, ma altresì anche su alcuni determinati principî, puntualmente individuati, quali la certezza del diritto e del processo, l’equità, la precauzione, la solidarietà.
La valorizzazione di tali principî generali del diritto, in una logica di unificazione del diritto tra Europa e America, induce altresì a rivalutare il rapporto tra Codice e giuristi, recuperando un ruolo fattivamente ed attivamente creativo proprio a questi ultimi, sia in Italia che in Argentina, facendo proprio l’insegnamento del giurista romano Pomponio, a giudizio del quale «il diritto non può star saldo se non vi è qualche giurista attraverso cui, giorno dopo giorno, possa venir condotto innanzi, verso il meglio» (cfr. D. 1,2,2,13).

A cura di Antonello Calore e Antonio Saccoccio

Connettiti o registrati per poter commentare

Nessuna recensione presente.

Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.

Alcuni consigli per te...