Carrello vuoto

I diritti di tutti e i diritti di alcuni (PC n. 33)

C A T A L O G O / Piccole Conferenze / I diritti di tutti e i diritti di alcuni (PC n. 33)
Sottotitolo
Le ambivalenze del costituzionalismo
Autore
Pietro Costa
Anno
2018
Numero Pagine
80
ISBN
9788870007909
Formato cm
12 x 21
Prezzo base, tasse incluse8,00 €
Prezzo di vendita6,80 €

Nell’età moderna la formulazione dei diritti, a partire dal giusnaturalismo sei-settecentesco, si è strettamente intrecciata con l’enunciazione del principio di eguaglianza e con la condanna delle discriminazioni imprimendo ai diritti stessi un notevole slancio ‘universalistico’. Fino a che punto però i diritti sono stati (pensati e realizzati come) i diritti di tutti? Chi sono i soggetti che nei moderni ordinamenti vengono assunti come titolari di diritti? Tutti i soggetti oppure alcuni? Che rapporto intercorre fra l’universalismo dei diritti e il particolarismo degli interessi?
Sono domande che tornano a proporsi in molteplici e centrali passaggi della storia degli ultimi secoli: nelle rivoluzioni di fine Settecento, nelle ‘lotte dei diritti’ in Europa nel corso dell’Ottocento e del Novecento, nelle democrazie costituzionali del secondo dopoguerra. È a questi contesti che il saggio farà riferimento tentando di cogliere la compresenza, nel discorso dei diritti, di aspirazioni egualitarie e universalistiche e di tendenze alla conservazione di differenze, diseguaglianze, confini.

Collana Piccole Conferenze

PIETRO COSTA

Scarica la scheda

Nessuna recensione presente.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Nessun extra.