Carrello vuoto

Gli Archivi Diocesani dell'Emilia-Romagna

C A T A L O G O / Archivi ecclesiastici / Gli Archivi Diocesani dell'Emilia-Romagna
Gli Archivi Diocesani dell'Emilia-Romagna
Sottotitolo
Atti dei convegni di Spezzano (13 Settembre 2007) e di Ravenna (27 Settembre 2007)
Autore
AA.VV.
Uscita
2008
Numero Pagine
236
ISBN
---
Formato cm
17 x 24
Prezzo base, tasse incluse16,00 €
Prezzo di vendita13,60 €

Il panorama degli archivi diocesani (intesi come archivi di concentrazione comprendenti, oltre al vescovile, altri archivi, quali ad esempio quelli di parrocchie soppresse, e altri ancora), è davvero ricco e le relazioni offrono oltre a una descrizione dettagliata dei fondi, notizie sulle condizioni di conservazione delle carte e su aspetti gestionali o relativi alla consultabilità. Il volume è arricchito, in apertura, da un contributo di Elio Tavilla, dell' Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che ha presentato il volume degli atti dell'anno precedente, dedicato agli archivi delle organizzazioni religiose femminili, considerati dal punto di vista dello storico del diritto, molto attento al tempo stesso agli aspetti sociali e culturali. A seguire, il contributo di Enrico Angiolini sulla decennale attività editoriale del Centro. Quindi le relazioni di Mons. Guido Vigarani, affiancato dal giovane archivista dell' Archivio Capitolare, Lorenzo Pongiluppi, sull' archivio della curia di Modena-Nonantola; di Mons. Guido Agosti (purtroppo scomparso nel dicembre scorso), coadiuvato dal giovane Milo Spaggiari, autore di un ampia descrizione dell'archivio diocesano di Reggio Emilia; di Andrea Beltrami, cancelliere e archivista della curia vescovile di Carpi, profondo conoscitore delle carte affidate alle sue cure. Il panorama degli archivi dell' Emilia occidentale è completato da Don Alfredo Bianchi, responsabile dell' Ufficio Beni culturali della Diocesi di Parma, don Amos Aimi, responsabile dell'archivio diocesano di Fidenza e don Angiolino Bulla, responsabile dell'archivio diocesano di Piacenza-Bobbio. Al Castello di Spezzano sono intervenuti anche studiosi che hanno illustrato esperienze extra regionali, scelte per la loro esemplarità, nell'ambito del progetto archivistico diocesano promosso dall'Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici: Licia Meloni, per l'Archivio storico diocesano di Iglesias e Emanuele Tedeschi, per l'Archivio diocesano di Ascoli Piceno, mentre Francesca Maria D'Agnelli, coordinatrice del progetto nell'ambito dell'Ufficio della Cei, ha illustrato lo stato dei lavori in Emilia Romagna, fornendo utili indicazioni anche per l'operatività futura. Anche la giornata ravennate è stata arricchita da un contributo "esterno", recato da Domenico Porcaro Massafra, già Soprintendente archivistico per la Puglia e docente dell'Università di Bari, che ha portato l'esperienza svolta nella sua regione per la realizzazione di un sistema informativo locale per la fruizione degli archivi diocesani. Esperienza esemplare non solo sotto il profilo scientifico, ma anche organizzativo, con particolare riferimento alla capacità di mobilitare risorse a favore di un "cantiere" che oltre ad accrescere la conoscenza degli archivi ha consentito l'impiego di numerose, qualificate professionalità.

Nessun indice presente.

Nessuna recensione presente.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Nessun extra.