Carrello vuoto

Gli Archivi Parrocchiali: organizzazione, gestione, fruizione e ricerca storica

C A T A L O G O / Archivi ecclesiastici / Gli Archivi Parrocchiali: organizzazione, gestione, fruizione e ricerca storica
Gli Archivi Parrocchiali: organizzazione, gestione, fruizione e ricerca storica
Sottotitolo
Atti dei convegni di Fiorano Modenese (4 settembre 1996) e di Ravenna (5 ottobre 1996)
Autore
Enrico Angiolini
Uscita
1997
Numero Pagine
152
ISBN
---
Formato cm
17 x 24
Prezzo base, tasse incluse13,00 €
Prezzo di vendita11,05 €

Questo volume raccoglie gli atti di due giornate di studio sugli archivi parrocchiali, organizzate nel 1996 dalla Sezione ANAI Emilia Romagna, con il patrocinio della Soprintendenza archivistica per l' Emilia Romagna. La prima, tenutasi a Fiorano e realizzata in collaborazione con il Comune, è stata dedicata alla loro organizzazione, gestione e fruizione; la seconda, a Ravenna, in collaborazione con la Curia Arcivescovile, l'Ordine della Casa Matha e la Società di Studi Ravennati, ha affrontato il rapporto tra gli archivi parrocchiali e la ricerca storica. Non meravigli l'interesse della nostra associazione nei confronti degli archivi parrocchiali. Chiunque si occupi di archivi ha ben presente la loro particolare rilevanza, quantitativa e qualitativa. Poichè le parrocchie costituiscono l'istituzione territoriale di base della Chiesa Cattolica per il governo ecclesiale degli uomini, esse coprono come una fitta ragnatela tutto il mondo cattolico. Gli archivi parrocchiali costituiscono quindi, probabilmente, la tipologia di archivio più diffusa su tutto il territorio dello stato italiano e di tutti gli altri stati di religione cattolica. Archivi internazionali dunque, presenti in tutto il mondo cattolico, con le stesse caratteristiche ovunque, perchè frutto della medesima normativa ed attività, ma naturalmente specifici in ogni posto, poichè la comune normativa si adatta nella pratica ecclesiale alla cultura e alle usanze locali. Non esiste luogo, in Italia almeno, che non faccia parte della circoscrizione territoriale di una parrocchia e di un comune e le cui vicende non siano testimoniate nei rispettivi archivi. Gli archivi parrocchiali, come quelli comunali, sono quindi essenzialmente archivi dei luoghi e degli uomini che in quei luoghi hanno vissuto e vivono. La differenza fondamentale tra gli archivi comunali e quelli parrocchiali, così come tra le due istituzioni, è che il comune è primariamente governo del territorio, e solo secondariamente degli uomini che lo abitano, mentre la parrocchia non interviene sul territorio, ma si occupa essenzialmente degli uomini che lo popolano.

Nessun indice presente.

Nessuna recensione presente.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Nessun extra.